inizia gli
acquisti
STORIA DI UN MAESTRO
Ho deciso di raccogliere alcune foto dei miei oggetti e di qualche fase del mio lavoro, come, ognuno di noi raccoglie in un album di famiglia le foto più belle dei propri cari e delle circostanze più liete della sua vita.
Non è vanita la mia, è amore per questa affascinante materia che si chiama VETRO e che nasce da quel fuoco che fonde la sabbia e la calce e che estrae dagli ossidi il colore; è il mio pane quotidiano, non solo il pane che porto alla mia famiglia ma l'espressione tangibile dei miei desideri, delle mie aspirazioni e della mia capacità creativa.
Il VETRO è ancora e sempre quello che oggigiorno raccolgo con la canna dal fuoco, plasmo, modello, invento per poi riportarlo al fuoco perché lo rigeneri, dia forza e colore alla materia e a me la possibilità di dominarlo quasi perché diventa parte di me stesso.
Il VETRO questo Signore incontrastato della mia vita, questo despota che mi costringe, schiavo felice, a realizzarmi davanti al fuoco che consuma ma materializza le mie fantasie e la mia capacità, esige pronta, diretta, partecipe assonanza.
Sono cresciuto alla dura scuola di un Maestro impareggiabile, Alfredo Barbini, che molto dileggiava il mio desiderio di imparare e di realizzare; il colpo che dava alla canna distruggendo qualcosa che stavo creando voleva dire; "Insisti ragazzo prova l'incomprensione, le difficoltà che ti attendono in avvenire, considera la fragilità della tua creazione che un soffio può distruggere. Persevera ragazzo perché se sarai caparbio, duro, costante arriverai ad appagare il tuo desiderio, quel tuo sentire di forme e colori che intuisco esistere in te e che ti auguro potrai raggiungere".
Su questa strada ho proseguito: ora gli altri mi chiamano Maestro ma nel mio io so quanto ancora devo imparare. Ad ogni modo sono orgoglioso di essere un Maestro Vetraio, titolo che la Serenissima, otto secoli fa, considerava pari a quello dei patrizi. Per il Maestro era nobiltà d'arte, per il patrizio nobiltà di sangue. Il Maestro Vetrario non può tornare indietro: il suo segno rimane, indomabile, non gli è permesso sbagliare.

In questa ricerca di perfezione ho trovato la mia vita.
Ora il mio nome è un nome scritto con fuoco e perciò indelebile qualsiasi cosa si scriva o si dica.
Lente info Piatto con facce info Vaso con facce info Macchina astratta info Mosè info Fata info Colombina info Leda e cigno info Gondola con clown info Clown in bicicletta info Clown sulla Luna info Clown in bottiglia info Macchina con clown info Maternità info Tentazione info Pesce Luna con pesci info Pesce luna con pesci misura piccola info Pesce luna con seppia info Acquario con medusa e cavallo marino info Acquario con medusa e pesce sommersi info Dinosauro in vetro info Dinosauro in vetro info
altre collezioni
Dino Rosin Sculture Illuminazione Gioielleria in Vetro Bicchieri e caraffe Ornamenti natalizi Vasi e Coppe Piatti e Cornici in vetro Idee regalo Novità